domenica 8 febbraio 2009

conversazione telefonica (resa possibile da m.c.)

- Buongiorno, chiamo per conto della megasystem di sommacampagna. Conosce per caso qualcuno in cerca di un lavoro?
- No. Perdoni la maniera brusca, ma le circostanze mi impediscono maggior facondia: sto partorendo il mio primogenito, ed il travaglio è causa da parte mia di qualche patimento.
- Oh, condoglianze vivissime! [Clic]

giovedì 5 febbraio 2009

Chi si contenta Gödel

Q. - Par che sia stato rivisto in paese quell'uomo, distintosi in guerra per la sua codardìa, chiamato all'armi prima che potesse terminare le decorazioni per il riparo delle mie pecore.

W. - Ch'è, torna lo vile
che t'orna l'ovile ?

Q. - Ecco.

Per i curiosi dei casi di costui

Non è mai stato all'ikea
Sa di aver troppi princìpi, pochi mezzi, e nessun fine. Ha sempre la risposta pronta (in una settimana, massimo dieci giorni). Non farebbe del male a una mosca, ma non le farebbe nemmeno del bene: è un convinto assertore dell'autosufficienza delle mosche. Ha un'ottima salute, ma non ne gode. In genere generoso, è ragionevole ma pure cagionevole: quando non è ammalato, è ammaliato. Da altri definito: insostenibile, pigerrimo, hopeless wannabe, pesante anche senz'adipe; ci tiene a far sapere che in realtà d'egli si può dir tutto, ma non che sia basso.