venerdì 11 dicembre 2009

Per voi era palese, ma egli non ci s'era mai soffermato

Il motivo, quella cosa che spinge le persone a far le cose, deriva da motivus, motus, movère.

Perché, giustamente, il motivo muove le suddette persone; analogamente, l'offerta votiva è l'offerta che si vuole funga da vóto, e la persona emotiva è quella che si emuove facilmente (o si emoziona? Alla luce di ciò, verbificare emozione in emozionare suona male quanto l'ingenuo neologista che cerca di promozionare qualcosa che dovrebbe solo promuovere. Come ad un matrimonio nessuno si commoziona, ma al limite, più rispettosamente per l'italiano e per i nubendi, si commuove).

Anche il movente muove le persone, ma la Giustizia se l'è fatto prestare e non l'ha più restituito: a differenza della Musica, che il motivo pure lo usa per far salire le scale alle canzonette, ma ogni volta poi lo ripone al su' posto.

martedì 1 dicembre 2009

Il circo senza animali di Edgar Rubin

Stamattina, la gabbia delle tigri ospitava una nuova arrivata da ammaestrare, da me acquistata a poco prezzo da un arricchito eccentrico che se ne era detto: "annoiato". Come di prammatica, stavo per far lavorare il frustino, quando venni assalito - verbalmente - dalla succitata:
"Rattieni lo scudiscio, novello mio domatore, e ascolta: a che scopo vai a usar violenza su di me, che mai dolore ti ho procurato? Grande è la forza di cui dispongo, e affilati i miei denti, con cui potrei ridurti in brani, solo che fosse la mia volontà: ma nel mio cuore non alberga nequizia, bensì purezza e innocenza; come avrai inoltre notato, dispongo di un discreto intelletto, del quale non voglio far spreco. Solo la mia nascita mi ingabbia in un destino di tigre: il tuo destino, diversamente, è alla mercè del tuo arbitrio, al quale mi vo pertanto ad appellare, nella speranza di non dover ricorrere alle mie più naturali ferine doti, circostanza che nocerebbe al tuo fisico non meno che alla mia coscienza. Vorrai dunque, nei tempi e nei modi che riterrò opportuni, rivedere i tuoi propositi su me, le mie compagne, e il genere animale tutto, cogliendo così pure l'occasione per redimerti delle sofferenze che la tua professione ci ha storicamente causato? "

Stordito, ristetti: più ancora che per il giusto stupore di sentirmi apostrofare così dignitosamente da un felino, fui turbato dalle sue parole; e davvero non seppi che cosa rispondere alla fiera domanda della mia fiera domanda.





This morning, the cage of tigers had a new guest for me to train, which I had just bought from a haberdasher who got too easily tired of it.
As I was going to let my whip speak for me, the above-quoted abruptly attacked me (a verbal attack, to speak the truth):
"Tell me, if you dare, who did bribe David Mills ?"

I stood in awe: my just astonishment for having been so politely addressed by a felid was overwhelmed by its very words; and I couldn't, for the life of me, find a suitable answer to the proud question posed by the beast undergoing my taming.

Per i curiosi dei casi di costui

Non è mai stato all'ikea
Sa di aver troppi princìpi, pochi mezzi, e nessun fine. Ha sempre la risposta pronta (in una settimana, massimo dieci giorni). Non farebbe del male a una mosca, ma non le farebbe nemmeno del bene: è un convinto assertore dell'autosufficienza delle mosche. Ha un'ottima salute, ma non ne gode. In genere generoso, è ragionevole ma pure cagionevole: quando non è ammalato, è ammaliato. Da altri definito: insostenibile, pigerrimo, hopeless wannabe, pesante anche senz'adipe; ci tiene a far sapere che in realtà d'egli si può dir tutto, ma non che sia basso.